domenica 5 ottobre 2008

Mai abusare della parola "amore".

-----------------------------------------------
“Stavolta è proprio amore !” Mi annuncia gioiosamente una giovane amica. E io le sorrido teneramente senza intervenire. Perché gettare ombre sul suo bell’entusiasmo?

Ma io “so” che non bisogna mai abusare della parola amore ! Anche se ognuno ne ha un suo personale concetto, amare non è soltanto essere amati.

Amare è corrispondere, è sintonia di giorno e di notte. E' complicità, sostegno, stima e dopo l'attrazione (o assieme ad essa)....tanta, tanta tenerezza..

Troppo per essere così a portata di mano.

-----------------------------------------------

10 commenti:

trillina ha detto...

Io ci aggiungereiun po' di umiltà e tanta pazienza. Ciao

Andrew ha detto...

concordo

Lucignolo ha detto...

Buongiorno, buongiorno !

L'amore ha delle stagioni,
non c'è motivo di rovinarsi la primavera chiedendosi se sopravviverà al prossimo inverno.

L'amore è voglia di scoprire e di scoprirsi, incondizionatamente, un amore che partisse con un qualsiasi filtro, avrebbe le ali tarpate.

(non sto dicendo sia facile)

Auguro alla tua amica la più completa incoscienza perché penso che solo questo la porterà all'eccelso traguardo.

Galleggiare un po' in presunte illusioni non le farà certo male, non ditemi che non conoscete quello stato di "beata irresponsabilità".

Se il futuro dovesse esser delusione, potrà sempre dirsi che lei ci ha provato e ricordare il piacere del vivere quella speranza.

Non posso aspettare di vedere se l'altro/a mi ricambia per iniziare a dare amore, qualcosa devo essere disposto a lasciarlo lungo il mio percorso, non sarò meno forte per questo.

E poi sberle dalla vita se ne prendono lo stesso, forse anche di più, pensando di tutelarsi dai sentimenti propri e altrui.

Semplificando di molto, chi non risica non rosica e di qui potrei chiudere con un saluto alla Renato Zero, "Vi amo tutti sorcini !!!"

P.S. A costruire una bella coppia ci sarà tempo, se non sarà stato solo un volo pindarico, se sarà rimasta quell'energia positiva e se entrambi metteranno anche quel che hai detto tu. Dopo ?!

Ciao Rena'

Renata ha detto...

Trillina. Perché l'umiltà ? In che senso ? Per me la gioia consiste nell'essere me stessa con entusiasmo. La pazienza sarà ancora amore. O comprensione. Buona giornata
------------------------------------ANDREA - Conciso ed efficace. Buon lavoro.
----------------------------------
Ben tornato, caro Lucignolo ! Ti accoglie il mio abbraccione più affettuoso.

Il commento....tutto condivisibile e azzeccato. Mil besitos.

alianorah ha detto...

La penso come te. Non ho mai abusato della parola amore e a tutt'oggi mi chiedo: l'avrò mai incontrato davvero?

mistral ha detto...

Parole sante!
Ho il profondo timore che questa parola sia, oggigiorno, utilizzata senza la reale consapevolezza del suo immenso significato, con troppa faciloneria...ahimè.
Una serenissima serata, mia cara muccina.
Ti abbraccio

il viandante ha detto...

Un giorno una ragazza mi guardò negli occhi e mi disse: "Non posso giurarti amore eterno, perchè l'amore - nella sua etimologia - già è eterno, poichè viene da a-mors, assenza di morte, dunque eternità".
Oggi quelle parole mi risuonano come eco per un sentimento davvero poco condiviso e condivisibile.

Un saluto e grazie per le tue riflessioni.

Renata ha detto...

ALIANORAH - Se tu l'evessi incontrato....l'avresti riconosciuto. Te lo assicuro!Quindi...resta in campana! può sempre arrivare. Bacio.
---------------------------------
MISTRAL . E' un concetto molto elevato e non andrebbe sciupato. Invece, qualche volta si fa usando e abusando. Peccato. Un besito
----------------------------------
IL VINDANTE sa già la risposta, Qiella ragazza aveva ragione. Non tanto per spiegazione, dotta, che ne ha dato, ma proprio perché l'amore, se è amore...non ha bisogno di aggettivi. Questo sento e sostengo da sempre.Grazie per essere passato di qui.Notte .

trillina ha detto...

umiltà perchè alle volte è necessario "umilmente" ammettere i propri errori e saper chiedere scusa. E' vero che quando si ama non dovrebbe essere difficile farlo, ma non sempre è così

Renata ha detto...

Trillina, lasciami cavillare ! Ammettere i propri errori richiede intelligenza e obiettività.

Ma so bene che intendiamo dire la stessa cosa, al di là della terminologia.

Ma io tendo a considerare un grande pregio l'obiettività.

un besito