martedì 23 agosto 2016

Addio sogni di gloria !

----------------------------
Anche nella più semplice mediocrità, c'è sempre spazio per la felicità . Vi porto con me, nel mio dolce riandare perché c'è docezza, pur nel ricordare !
---------------------------
Addio sogni di gloria

Quando ragazzi felici andavamo alla scuola
con la cartella a tracolla ed in tasca la mela
per il futuro avevamo un vestito di gala
quante speranze di gloria di celebrità


ma inesorabile il tempo tracciava il cammino
e a testa china anneghiamo nel nostro destino.

Addio Sogni Di Gloria - addio castelli in aria.
Guardo con sordo rancore la mia scrivania
cerco a scacciare ma invano la monotonia


Addio anni di gioventù -perché perché non ritornate più
Sono una foglia d'autunno che nella tormenta
teme il grigiore dei giorni l'inverno paventa

La donna sincera aspettai / compagna dei giorni miei
ma invano cercai / amore anche tu dove sei

Addio Sogni Di Gloria -addio castelli in aria
Prendo la penna e continuo la doppia partita
faccio una macchia d'inchiostro mi treman le dita
. . . . . .
Meglio tacer le memorie o vecchio cuor mio
sogni di gloria addio

domenica 21 agosto 2016

Vetrina o magazzino !

----------------------
 I GIORNALE del 21 agosto 2016
Giornale di Brescia - domenica 21 agosto 2016
block notes di renata mucci

Vetrina o magazzino ? Il Bar dei sentimenti .

 In un angolo, del Bar Pasticceria, due ragazzine confabulano tra loro, ma non tanto cautamente da impedire il mio ascolto. Pertanto, con un giornale tra le mani, porgo orecchio a quel bisbigliare anche perché i problemi dei giovani sono, da sempre il mio pallino.
La concitazione che traspare dalle loro parole si riferisce all’eventualità di un rapporto intimo con l‘altro sesso. Ed è interessante la chiara divergenza tra e due perché in una affiora, come indispensabile premessa, il sentimento, “Lo farò quando mi innamorerò.” mentre l’altra considera l‘esperienza, soltanto inevitabile e scuotendo divertita i capelli raccolti in una coda un tantino ribelle – afferma ridendo “Meglio sapere a cosa si va incontro.”
Trascuro, in questa sede, una disamina approfondita dei loro proponimenti in àmbito sessuale, ma so che sosteranno a lungo nella mia mente pensieri e raffronti. Coinvolta e perplessa le osservo mentre - parlando fitto e abbassando il tono - lasciano il Bar sempre discutendo e le guardo mentre si allontanano.
Due belle ragazze che stanno sbocciando alla vita, abbronzate e disinvolte anche nell’ abbigliamento. Indossano entrambe, calzoncini estremi, coprenti quanto un paio di mutandine e noto che il bordo sfrangiato arriva parallelo, all’inguine. E, limitando l’osservazione al loro modo esteriore di porsi, sento tornare alla mente una frase che ho letto recentemente in faceboock e che trascrivo per voi, con piacere: “Ciò che ti rende sexi, non è ciò che esponi in vetrina, ma ciò che lasci intuire di avere in magazzino.” r.m.
--------------------------

sabato 20 agosto 2016

Colta a volo nel Bar Pasticceria !

----------------------------

Due giovanotti - uno dei quali ha un bel cane al guinnzaglio - decantano l'inteligenza dei propri animale.
" Vuoi mettere, non c'è paragone, i gatto è molto più intelligente del cane "

" Ma, per favore ! I cane è più inteigente, come fai ad affermare i
l contrario ? "


" Scusa, hai mai visto sei gatti, farsi un mazzo, per trainare una slitta ?"


mercoledì 17 agosto 2016

Infantilmente gioiosa !

-----------------------
La filastrocca !

Com’è giusto sia d’agosto
anche oggi andremo arrosto
chiaro è il cielo nel mio cuore
che cercando va, l’amore.



E lo trova, a sé d’accanto
sol guardando il dolce incanto
che offre sempre la natura
in un frutto che matura


 In un fiore, o in un sorriso
che, dolce, illumina un bel viso
forse, in quello di un bambino
che ti sfiora, nel cammino


Forse, in quello di un amico
che profuma un po’ d’antico
o di un passante, sconosciuto
che ricambia il tu saluto !


Con la voglia di far faste
la mia anima si appresta
ad accoglier questo giorno
che – lo so – non fa ritorno !

muccina

lunedì 15 agosto 2016

Ferragosto 2016

Quest'anno la temperatura è più mite, ma i miei auguri hanno la stessa vigorosa intensità. Buon ferragosto, con gioia ! <3 span="">
Renata Mucci Muccina

Ferragosto con caldarroste e vin brulé ! Pantaloni e giumbotto (con la "m" come diceva il compianto amico Giorgio Faletti ).Fatemi chiudere la finestra chè l'aria non è soltanto freschina in questo autunno precoce.
Mi consola l'aver comprato ieri, a buon prezzo, dei bellissimi funghi porcini, piccoli, duri e sanissimi che orientano il mio programma consolatorio verso un risottino morbito e profumato.
Sturerò per tempo una bottiglia di Castelveder affinchè si ossigeni. Ne berrò soltanto mezzo bicchiere, ma la gesttualità dello sturare una bottiglia di buon vino ha il suo fascino e crea atmosfera. In concreto, sono rimasta un'inguaribile sibarita.
La frutta c'è, la mia ketti sta bene, il computer funziona e prevedo di rivolgere a lui le mie attenzioni.
In attesa di un radioso domani !
Buon ferragosto raga' !

domenica 14 agosto 2016

Aggiornamenti.

Ecco gli ultimi cinque articoli apparsi su IL GIORNAE di Brescia .

Buona lettura !
-----------------------

Giornale di Brescia - domenica 14 agosto 2016
block notes di renata mucci

NOI e LORO ! Quan'è bella giorvinezza....

Quant'è bella giovinezza che si fugge tuttavia...! Ma, prima della giovinezza vera e propria c'è il periodo adolescenziale che coinvolge i nostri giovani (figli e nipoti) e concordiamo tutti, sulla delicatezza e l’importanza di questo periodo evolutivo.
In effetti, gli adolescenti – senza differenza di genere - si trovano a dover gestire pulsioni lontane anni luce dalla fanciullezza, con sensazioni indefinibili che li trascinano in una dimensione del tutto nuova e piena di incognite. Spazio che attrae, intimorisce e li rende urticanti e mutevoli.
E la serenità è anche violentemente contrastata, da una informazione martellante e densa di immagini destabilizzanti, Né – d’atra parte – possiamo ignorare la realtà dei nostri giorni ! E c’è l’aggravante del gelo che ristagna nei condomini nei quali non ci si conosce affatto, ma soprattutto e inoltre, costantemente ci si evita.
NON c’è più tempo per nulla di ciò che può veramente scaldare l’anima. Parlo di quella socializzazione - garantita ancora, fortunatamente, per i più giovani, dagli Oratori parrocchiali,- parlo di ascolto, di scambio che i nostri giovani cercano ormai, in maniera prevalente in internet e nei social. Un mondo adescante che li isola, li assorbe e…ci esclude !.
Chi ha a cuore il problema, esorta genitori, educatori e insegnanti a considerare prioritario e indispensabile l’ ascolto dei nostri ragazzi, vigilando sui loro silenzi, cercando di dare un senso alle loro scontrosità. Ma a chi pensa, giustamente, che non è facile, chiedo: “ Cosa c’è di facile, nella vita ?” Niente che abbia valore ma, se ci impegneremo “anema e core”, riusciremo certamente a soddisfare le ineludibili esigenze di questo transito . Se, invece malauguratamentre le ignoriamo, non ce lo perdoneremo MAI ! r.m.

Raccolta differenziata !

-----------------------------
Giornale di Brescia - domenica 7 agosto 2016
bock notes di renata mucci

Raccolta differenziata, anche per i sentimenti,

Pratico da tempo, la raccolta differenziata, anche per i sentimenti, e cerco di dimostrarne l'utilità alla giovane donna che, mi apostrofa con interessato stupore. : “So che lei ha problemi di vario genere e chiedo, come fa Renata ad essere così serena ? “ La risposta non è facile e non la si può nemmeno improvvisare, anche perché mi riconosco il merito di aver lavorato a lungo sul concetto di serenità. Ho provato con convinzione ad applicare la regola del “non importa” che la mia mamma consigliava di praticare assiduamente. “Dillo spesso, Renata. E scegli le situazioni ed i motivi giusti per dirlo “ Infatti, nella miriade di eventi che gravitano nel nostro àmbito possiamo scegliere quelli che meritano partecipazione e quelli che, invece, intasano soltanto la nostra mente e portano un inutile nocumento. Ed ho tentato di utilizzare il liberatorio “non importa”, quando ho incontrato la grettezza, l’invidia, l’ottusità, l’egoismo, la falsità, la supponenza e altre inevitabili negatività. So di essere ripetitiva, parlando di questa àncora di salvataggio, di questo discernere l'essenziale dal trascurabile perché a me è stato utile per arginare l'enfasi e monitorare le reazioni. Devo ammettere di aver faticato molto prima di ottenere un risultato soddisfacente che reputo di “legittima difesa”. ma mi impegno ancora caparbiamente e se qualcosa ostacola il percorso provo,- appena possibile – a valutare attentamente se vale la pena che me ne occupi o se, invece, merita un sereno no problem che sostituisce opportunamente il disinvolto “vaffa…..” purtroppo largamente usato tra i giovani e dai meno giovani.r.m.