martedì 30 settembre 2008

DACE - deficit di attenzione correlato all'età

-----------------------------------------------
Il testo che segue mi è stato trasmesso da una coetanea con l’intento di provocare un sorriso. Confesso che il sorrisetto è affiorato, ma non è stato molto gioioso. Chi sa perché ! ?
--------

Riflessioni della sera - Cerco di capire come mai oggi non sono riuscita a concludere niente, pur avendo lavorato tutto il santo giorno e – in più - sono sfinita.

Tutto è iniziato di buon mattino quando ho deciso di annaffiare le piante del giardino. Mentre stavo per iniziare, vedo nello scivolo la mia auto che ha bisogno di essere lavata. Vado a prendere le chiavi della macchina che avevo lasciato nella veranda e mi accorgo che sul tavolo avevo messo la posta ch'era arrivata.
Guardo la posta prima di lavare la macchina.

Metto le chiavi dell'auto sul tavolo, butto la pubblicità nel cestino della spazzatura e noto che questo è pieno. Rimetto le fatture sul tavolo per portare fuori la spazzatura . Ma, mi son detta, nel portare fuori la spazzatura, potrei arrivare all'ufficio postale che c’è lì a fianco e pagare le fatture. Prendo il libretto degli assegni e mi accorgo che ne è rimasto uno solo, ma mi ricordo di avere un altro libretto sul tavolo del computer. Vado dunque a prenderlo e vedo che lì avevo lasciato la lattina di coca cola che stavo bevendo.


Cerco il libretto degli assegni e sposto la lattina di coca cola che intanto si è riscaldata e decido di rimetterla in frigorifero. Mi avvio verso la cucina e noto che sul davanzale della finestra c'è un vaso di fiori che abbisogna dell'acqua. Metto la coca sul davanzale e mi accorgo che gli occhiali che avevo cercato tutta la mattina, erano proprio lì.

Prima di mettere gli occhiali sul tavolo del computer, voglio dare l'acqua ai fiori. Lascio gli occhiali sul davanzale, riempio un bicchiere d'acqua e mi accorgo che il telecomando della TV è sul tavolo della cucina. Ho pensato: "Stasera, quando mi siederò per guardarmi la TV, non mi ricorderò che il telecomando è in cucina". Prendo il telecomando e lo porto al suo posto nel soggiorno. Prima, però, l'acqua ai fiori.
Verso l'acqua nel vaso di fiori e un poco va sul pavimento. Rimetto il telecomando sul tavolo, prendo uno straccio e asciugo l'acqua dal pavimento.

Riepilogo : le piante non sono state annaffiate; l'auto non è stata lavata ; le fatture non sono state pagate ; sul davanzale c'è una lattina di coca calda ; i fiori del vaso non hanno abbastanza acqua ; nel libretto degli assegni ce n'è ancora uno solo ; non trovo il telecomando ; non trovo gli occhiali ; non ho assolutamente idea di dove ho lasciato le chiavi dell'automobile.

E mi viene da pensare : "D.A.C.E Dov’è che ho letto questa sigla ? ? ?"
-------------------------------------------------

10 commenti:

Luigina ha detto...

Muccina mi ha fatto proprio ridere il racconto/test della giornata della tua amica: assomiglia un po' a una delle mie.
Per ricordarti dove hai lasciato le chiavi della macchina, gli occhiali e l'altro libretto dgli assegni ho dovuto rileggerlo 2 volte ih ih ih!!
Le chiavi della macchina sono ancora sul tavolo della veranda, ìl telecomando è in soggiorno al suo posto, gli occhiali sono sul davanzale della cucina,il libretto nuovo degli assegni è sul tavolo del computer.D.A.C.E - deficit di attenzione correlato all'età" è il titolo del tuo post :))) Buona giornata

Ishtar ha detto...

Che carino questo racconto...qualcosa mi dice che è qualcosa di vissuto!
Ma diciamo che ci sono quelle giornata che ci riepiamo di tanti buoni propositi ma poi finiamo col non concludere niente, basta sorriderci sopra e rimandare ad un altra volta, buona giornata,ciao

Anonimo ha detto...

Buon Giorno cara muccina!
Ben tornata sul blog. Ieri lunedì 29 ti sei lasciata anche tu
prendere dal "DACE"? Infatti non hai pensato che qualcuno non "vedendoti" si sarebbe ancora preoccupato per te?
Oggi, come tutti i tuoi bloggers, sono davvero contento di "ritrovarti". Perdona il rimprovero e la battuta sul "DACE" che, so di certo, non appartiene a te. Cari saluti.
Mario

Aliza ha detto...

raccapricciante, è una situazione che mi terrorizza, perchè già sono un po così di carattere...io non ho sorriso...un abbraccio cara muccina A.

Michele ha detto...

un bel raccontino di vita vissuta!!!

Un saluto.

trillina ha detto...

Mamma mia come mi ci ritrovo! Non sempre, per fortuna, solo qualche giornata assolutamente faticosa e inutile. Ciao

Renata ha detto...

Luigina, allora hai cominciato bene la giornata ! Una risata, non c'è niente di meglio. Io ho riso poco. Avrò la coda di paglia ? Buona serata.
---------------------------------

Ciao Ishtar, mi sono scoperta troppo? Bhe, tanto....siamo tra amici ! Buona sera anche a te.
---------------------------------

Caro Mario la questione DACE, mi appartiene...e come. Ma come non rallegrarsi di essere arrivati fin qui ? Buena vita caro amico.
---------------------------------

ALIZA - Dai, prendila con un sorriso. Non è così grave, te lo assicuro. E poi,prima di arrivarci....si passano dei bei momenti. Poi, arriva il conto ! Tutto qui. Ricambio l'abbraccio.
---------------------------------

Ciao Michele, sempre lieta di sentirti. Buona sera e, a seguire, buona nanna serena.
----------------------------------

Ciao Trillina ! Vero che non è poi così grave ? Fossero queste le cose peggiori! Hasta luego.

MasterMax ha detto...

Hai praticamente la mia giornata tipo: trovo solo gli occhiali perché essendo una talpa, non posso pogiarli da nessuna parte se non sul naso. Per il resto la mattina è un continuo ricercare in giro per casa del portafoglio, le chiavi, etc. etc. etc.
Mia moglie mi ripete sempre che non osa immaginarmi fra qualche anno ;)
Buona serata Muccina!!

Renata ha detto...

MASTERMAX -
Sarai un dolcissimo sposo.

Lo assicura, stamattina, con affetto la muccina. Bacione.

alianorah ha detto...

Mi sembra un racconto molto simpatico, e comunque io sono così già da adesso.