domenica 14 settembre 2008

Le tappe del cammino femminile.

------------------------------------------------
Nota per il mio medico che sbircia frequentemente sul mio blog.- Nessuna fatica, ho solo copiato questa breve nota scritta dieci anni fa e la porgo agli amici per la serie "ridiamoci su". Grazie dottò!-------------------------------------------
In mezzo ai quotidiani, legittimi mugugni mi piacerebbe inserire un sorriso trattando un argomento futile. Ma ...è futile davvero?Alla soglia dei quarant’anni, lo specchio comincia ad offrire, a noi ragazze, qualche spiacevole sorpresa, ma un po’ di ottimismo può ammorbidire l’impatto e ci diciamo convinte : “sono rughe d’espressione!”
L’allarme però fa capolino quando l’immancabile amica, usando l’attacco morbido, pronuncia la fatidica frase :” Ti trovo un po’ stanca!” . La certezza del cambiamento irreversibile si annuncia quando, la già citata, ti apostrofa con l’entusiastica affermazione: “Ma come ti trovo bene!” col tono di chi si sente impegnata nel volontariato!
Ed è così che ci si sente sospinte nell’ambito in cui la donna diventa…un individuo di sesso femminile ma, nel contempo, una vaga insopprimibile femminilità reclama ancora qualche attenzione e se un uomo ci cede un posto “a sedere” pensiamo immediatamente ad un gesto di galanteria. Ma quando cominciano a cederlo le donne ….(;-(
Mentre veleggiamo, non del tutto rassegnate, verso la consapevolezza e l’accettazione del nuovo status un’interlocutrice occasionale soffoca inconsapevolmente ogni residua resistenza quando, osservandoci attentamente, sussurra convinta : ”Lei dev’essere stata bella…da giovane!” Nello specifico, conviene rivolgerle un sorriso di conferma (tanto … ci sono così pochi superstiti!)
Prive di alternative adottiamo generalmente alcune strategie di difesa disponendoci a sfruttare i vantaggi residui : scarpe comode, giacche informali e look che privilegia il confort rispetto alla civettuola eleganza (tanto, conviene prendere atto che i giovani non ci guardano e quelli della nostra età…ci vedono poco!) senza sospettare che la mazzata del tutto imprevedibile…è dietro l’angolo.
Personalmente mi colpì quando, arrivando gasata e spumeggiante ad un piacevole rendez-vous in provincia, colsi il sorpreso commento della giovane amica alla quale avevo dato un passaggio : “Ho fatto davvero una bella passeggiata. Sapete che Renata guida ancora bene!” Ancora?!? (a soli settant’anni ! Ma siamo pazzi? )
In attesa di nuove esperienze su questo tema, continuo fiduciosa il mio cammino con programmi ben precisi : fare un giretto sulla metropolitana,(appena progettata) vedere davvero abbattute le barriere che limitano i disabili, camminare su marciapiedi agibili in ogni angolo della nostra città e altro ancora.
Compresa la disponibilità ad ascoltare qualsiasi frase che possa scandire lo scorrere del tempo nell’arco, spero ancora ampio, che la vita mi ha riservato. L’importante è accogliere tutto con una benevola ironia e continuare sorridere.

11 commenti:

alianorah ha detto...

Sono giusto reduce da un paio di commenti sul fatto che ho un sacco di capelli bianchi! Bella scoperta, io lo sapevo già!

Lucignolo ha detto...

Buongiorno, buongiorno !

Manco fossimo opere d'arte, tutti a sistemare, stuccar e restaurare, questa società ci vuole depressi e consumatori.

Manco fosse vero che gli altri, quelli veri con cui instauri un rapporto umano che sia tale, possano esser sinceramente interessati al nostro aspetto piuttosto che all'intelletto.

Manco che il nostro viso non sia già splendente per noi e per gli altri quando vi compare un sorriso.

Manco di obiettività... perché mi sono sempre sentito più brutto che bello, ma sono sia questo che quello.

E' vero che per le donne, quella che in alcuni casi non si sa perchè chiamiamo "civiltà", vuole un'icona semi-perfetta, è vero che c'è in agguato la crisi dei 40 anni, ma resterò sul punto che è solo questione di marketing.

Quanti di voi pensano che i biscotti saranno più buoni se la scatola è più bella ?
Chi comprerà quei biscotti se non principalmente quelli che in realtà vogliono la scatola !

Voglio essere, non un biscotto ma uno stracotto, uno innamorato dei sentimenti umani, a tutti dico, imparate a guardar dentro le scatole.

Grazie Renata che manda tam tam, siam sempre qui intorno tutti danzar.

Ishtar ha detto...

Ciao carissima, lieta di leggerti anche se in deroga!
Io vorrei dirti una cosa che avrrei voluto dirti da tempo...
Gli anni passano per tutti, ma non tutti rimangono delle persone interessanti pechè quando gli anni iniziano a far sfiorire il lato esteta sul quale spesso molti puntano esclusivamente, ciò che rensta è il nostro io!
Io non ti conosco abbastanza per dire qualcosa di rilevante della tua personalità, ma posso dire che quando ho visto la tua foto nel tuo blog ho pensato: che classe questa donna!
E sai perchè? Hai una postura molto femminile su quella sedia e i piedi scalzi!
E lo penso sinceramente, la classe non è acqua e non sfiorisce con l'età!
Buona domenica

Mosarella ha detto...

mi piacereba essere nato negli anni 60,come si dice qua, tutto tempo passato fue meglio, il rispetto e la eleganza erano altri

zahxara ha detto...

Hola "muccina"!
Bello rivederti di nuovo in pista se possibile più giovane e agguerrita che mai!!!
Commentiamo il tuo post;
Brava Renata!!!!
Io ho già inaugurato i miei 40, e da tempo le uniche persone alle quali voglio piacere sono quelle che guardano nella mia testa e nel mio cuore; tutti gli altri mi sono indifferenti anche se accolgo con piacere (sono donna ;-) ) i complimenti alla mia "inossidabilità" e già il fatto che venga sottolineato.....
Anche per questo trovo bella la "rete"; conosciamo le persone per quello che esprimono e ci piacciono pur senza aver mai conosciuto il loro aspetto esterno.
Besitos para ti y para todos.....

Ishtar ha detto...

Ciao ascolta anche questo video musicale io adoro questa canzone:
http://it.youtube.com/watch?v=JPWpnwDw_nM
Ciao :)

CAROLINA BIASUCCI ha detto...

gli anni 60.. mamma sempre mi dice che è stato il migliore periodo della sua vita.. il tempo non cambia, siamo noi che cambiamo.. :)

prima visitina nel blog :D

Aliza ha detto...

è si muccina, sono dolori...ma poi neanche tanto, come dici tu si continua a vivere e la vita ci in...vita a fare sempre nuove esperienze, ad apprezzare cose che prima non avevamo tempo di gustare presi dalla fretta di vivere la giovinezza. Se siamo fortunati la mente invecchia molto dopo il nostro corpo...penso adesso per la prima volta, stimolata da te, che mai farei una operazione di chirurgia plastica (per paura) ma la "plastica" al mio io la faccio ogni giorno leggendo, navigando col pc, parlando con le persone, in definitiva vivendo, grazie mi hai ringiovanita, un abbraccio forte A.

MasterMax ha detto...

Ciao Renatina, felice di ri-leggerti :D
Quanto da te descritto mi ricorda una piacevole discussione con la mia mamma di qualche tempo fa, che appunto si lamentava della falsità di certe amiche, o almeno che lei reputava tali e la mia conclusione fu esattamente la tua: prendere sempre la vita con un sorriso, tanto non ci sono alternative, no?

Una piacevole notte e una splendida settimana, Max

MasterMax ha detto...

P.S. un abbraccio e un bion inizio anche al lucignolo custode :)

Lucignolo ha detto...

Un buongiorno di nascosto, per non esser troppo in vista di qua lo posto, grazie a Mmax ricambio, ma per oggi sarò in disparte, che la Renata ora riparte, un poco come il senso del genitore che da lontano guarda un'impresa in solitario del figlio che fino a ieri era troppo piccolo. Non servo più come sostegno, questo è il mio premio.
Sarò sempre qui come gli altri amici.