sabato 19 aprile 2008

Una cantilena dedicata a chi...........

A chi ama poltrire,ma si alza comunque di buon umore
A chi saluta, al mattino, ancora con un bacio
A chi lavorando molto...si diverte
A chi ha fretta, ma non suona il clacson ai semafori
A chi arrivando in ritardo si scusa senza cercare scuse
A chi spegne il televisore per fare due chiacchiere
A chi è felice il doppio se può fare a metà
A chi - non richiesto - porge aiuto ad un amico
A chi ha l’entusiasmo di un bambino e pensieri da uomo
A chi vede nero solo quando è buio
A chi non aspetta il Natale per essere migliore
A chi si ferma per porgere ascolto
A chi si intenerisce per la fragilità di che soffre

Grazie, dal profondo del cuore !

9 commenti:

LEA ha detto...

Che bel buon giorno cara Renata, queste parole mi danno la carica giusta per affrontare la giornata......
Dedicata a tutti coloro che sanno ben camminare fra la careggiata del cuore e quella della logica...:)

Renata ha detto...

Ciao Lea ! Benvenuta. Camminare tra la carreggiata del cuore e quella della mente (o logica come dici tu) è ardua impresa. Ma almeno noi, tentiamo. Buona giornata.

Lucignolo ha detto...

Positivo...

Il "Fare" positivo, perchè non basta pensare, agir, agire !

Gradito,
A chi... a letto !

Dama Verde ha detto...

Una cantilena davvero entusiasmante.

Non credo di esserne all'altezza, almeno in alcuni punti, ma bisogna continuare a migliorarsi e io cercherò di farlo.

Grazie Renata e Buon Sabato!!!

desaparecida ha detto...

ok da impare come l'avemaria!

ho lasciato x ultimo qsto commento con la scusa di rileggere la filastrocca!

buona fiornata

Renata ha detto...

A Lucignolo, grazie per la visita.e buona domenica.
----------------------------------
A Dama Verde un abbraccio particolare (per tanti motivi, tutti validissimi)
----------------------------------
a desa, un baciotto, una carezza e un augurio per una domenica, bella serena.

angelo dei boschi ha detto...

Arrivo tardi e in punta di piedi.
Ho letto e un sorriso ti rivolgo.

Buona notte renata cara, un abbraccio come il mio primo caffè della mattina! una rimboccata di coperta e un bicchiere di latte con miele!
il tutto in punta di piedi :D

GlitterVictim ha detto...

A chi non smette mai
di guardare avanti e di sognare un po' ed ha il coraggio di
di dire no

Non è farina del mio sacco ma di quello di Spagna, visto che è un pensiero che condivido mi ha fatto piacere scriverlo qui sul tuo blog.

Renata ha detto...

@ per Angelo, un grazie.Ti sei allontanati in punta di piedi, ma ti ho sentito e ti ho sorriso.
----------------------------------
@ e un grazie a Glitter che mi passa una rima dolce e molto, molto gradita.