martedì 15 aprile 2008

la filastrocca dei dodici mesi

L'ho imparata a scuola, ai tempi in cui il nozionismo imperava!
E meno male! ancora la ricordo e mi fa compagnia, in queste
piovose giornate. Se la conoscete spero non disturbi, è tanto breve !

---------------------------------------------------------------------


Gennaio mette ai monti la parrucca

Febbraio grandi e piccoli imbacucca

Marzo libera il sol da prigionia

Aprile di colori attraenti orna la via

Maggio ci dona il canto degli uccelli

Giugno appende frutti ai ramoscelli

Luglio falcia le messi al solleone

Agosto, saggio, al sicuro le ripone

Settembre i dolci grappoli arrubina

Ottobre,alla vendemmia, empie la tina

Novembre sparpaglia foglie in terra

Dicembre….ammazza l’anno e lo sotterra

10 commenti:

angelo dei boschi ha detto...

Caspita, complimenti per la memoria!!!
Un abbraccio e se per stasera non dovessimo rileggerci ti auguro una dolce notte, conciliata da un bicchiere di latte tiepido e due lindor (uno al latte e uno fondente)

Renata ha detto...

Ciao Angelo, la tua chiusura mi invita ad assopirmi nella pienezza della voluttà. Due Lindor di differente intrigante sapore. Grazie. Ti aspettavo sul post "Armi improprie" con la presunzione che ti sarebbe piaciuto. Ma c'è tempo. Un abbraccio.

Caska ha detto...

Io l' unica filastrocca che conosco sui mesi dell' anno è una canzone di guccini ("canzone dei 12 mesi, appunto").. è grave? :D

desaparecida ha detto...

renata,ciao io so qlla che fa:

30 giorni a novembre
con aprile ,giugno e settembre,
di 28 c'è nè uno
tutti gli altri ne han 31!

un bacio

Renata ha detto...

@ - Caska . non conosco la canzone di Guccini. Sarà certo migliore di questa infantile filastrocca. Grazie della gradita visita. Tu lavori in televisione o per la televisione? Se volessi fare la velina....mi rivolgo a te ? Però non darti da fare. sono ancora indecisa. Buona serata.
-----------------------------------
@ - Desa, grazie per la visita. Stai bene ? Anche a te l'augurio di un buona notte serena.

Caska ha detto...

IO? per la televisione? no, e nn vorrei nemmeno mi sa, al massimo per la carta stampata se mi dessero ancora un po' di libertà di opiniione... Per diventar velina puoi rivolgerti direttamente al nostro nuovo premier, ma mi raccomando ricordati di fidanzarti con un calciatore sennò non soddisfi i requisiti ;)

Renata ha detto...

Caska : Peccato! Tra l'altro - ricordando una delle toppate di Silvio - potrei sposare suo figlio. Te la ricordi ? Lo spirito, lo humor, è già difficile da amministrare quando c'è. Figurati quando non c'è E lì non c'è. Spero con tutta l'anima che ci sia dell'altro.Tornando a noi: carriera stroncata, quindi. Va bé ! Faro il calendario! Buona notte caro amico.

Caska ha detto...

notte anche a te! ma come mai pensavi potessi lavorare per la televisione? mi incuriosisce questa cosa!


me la ricordo, me la ricordo...

Renata ha detto...

Caska - Non ti capita mai di tornare bambino, di aver voglia di ridere per niente e di niente ? mi è presa irrefrenabile la voglia di svolazzare leggera nell'aria, di tornare giovane e oca come anch'io sono stata. La battuta sul voler diventare velina aveva bisogno di un fantasioso aggancio. Nel tuo blog c'è l'affermazione di Berlusconi ai tempi in cui (forse in buona fede) dichiarava di non pensare alla politica.Parlava di televisioni e ho chiesto scioccamente a te se ti occupavi di televisione. Una stupidatina. Niente di più.

Caska ha detto...

tutto chiaro, non male come aggancio direi ;)

buona giornata!