lunedì 21 aprile 2008

Il pensiero del giorno - 21 aprile 2008

I figli cominciano con l'amare i genitori;
poi li giudicano; raramente li perdonano.
Oscar Wilde

7 commenti:

Luigina ha detto...

Renata, sono fiera di aver saputo perdonare i miei genitori per i torti e gli ingiusti castighi subiti e di far parte di una minoranza.Buona giornata

Lucignolo ha detto...

I genitori non li scegli, te li ritrovi come sono,

i figli al contrario vengono in parte plasmati dai primi, creando in loro, inevitabilmente, alcuni pregi e alcuni difetti.

I primi dovrebbero interpretare, da saggi, la fisiologia dei figli nel mettere in discussione le regole di chi li ha generati, per essere uomini nuovi, con regole proprie.

Dai secondi, nonostante tutto, penso nulla sia dovuto, se non il rispetto e la comprensione come individui.

Usando il punto di vista dei genitori, da chi dovremmo aspettarci più saggezza ?

Ma la vita non è così, come la penso io.

Buongi Buongi


@Renata ho ripostato, cancellando quanto scritto stamane, per correggermi, ero stato troppo "contorto".

ByBy

GlitterVictim ha detto...

Io non sono avvezza al perdono, ma credo che per i miei genitori qualsiasi torto possano compiere nei miei riguardi, farei un'eccezione, per loro il perdono sarebbe assicurato!


PS. se non si riesce a perdonare i propri genitori, non si può perdonare nessuno ergo il perdono non esiste.

Renata ha detto...

Cara Luigina, non avevo dubbi circa il tuo atteggiamento. Bacio
---------------------------------
Lucignolo, non avevo letto il primo commento. Quindi tutto a posto. Grazie anche te.
----------------------------------
Glittervictim, per il tuo commento vale quello che ho detto a Luigina : non ho dubbi! Bacio.

angelo dei boschi ha detto...

...difficilmente li perdonano.
Per me è facile perdonarli... quando sono incollerito con loro focalizzo il mio pensiero sul fatto che mi hanno dato la vita!
Il resto non conta!
Buona serata, adb

Dama Verde ha detto...

Ciao Renata, a volte occorre tempo per riuscire a perdonare i propri genitori.
Non tanto perché i genitori abbiano fatto male volutamente ... ma perché il figlio può recepire diversamente ciò che i genitori gli hanno dato.

Tornando poi ad Oscar Wilde, non ho mai saputo se i figli lo hanno perdonato.

Ciao, a dopo!

Renata ha detto...

Angelo So cosa volevi dire vita e una volta almeno...tutti l'abbiamo pensato. Buona notte.
----------------------------------
Dama, ""il figlio può recepire diversamente ciò che i genitori gli hanno dato."" Tutto qui ! Centrato! Un abbraccio e buona nanna anche a te.