lunedì 28 luglio 2008

L'ostentata esibizione.....conviene ?

--------------------------------------------------------------------------------------
Scorrendo le foto di un’amica blogger, che non conosco di persona, ho tratto le mie impressioni e le ho comunicate all’interessata, in questi termini.

Sei bellissima, radiosa e non sei zitella, ma single.. C'è una certa differenza. E sai qual' è :
la zitella era costretta ad ammettere che "nessuno la vò"
La single può affermare....................."la do a chi vò"
E sono anche convinta che non sei sola, ma libera. E anche qui la differenza è notevole

La risposta, argutamente scherzosa è arrivata a stretto giro :
“giusto, a chi voglio... il fatto è che ultimamente le richieste scarseggiano (colpa del caldo?)...”

Lo stimolante scambio di allegre facezie, conferma comunque un mio convincimento. Primo che scherzando si accenna sempre ad una qualche recondita verità e secondo che, nello specifico, questa verità è il prevedibile risultato dell’ offerta sovrabbondante.

Mi spiego, da qualunque parte i nostri uomini si girino vengono aggrediti da natiche e tette al vento. Fino alla nausea, penso. Sulle riviste, in televisione, in spiaggia e – ultimamente – anche al supermercato dei posti di villeggiatura dove (queste sono le news) alcune “signore” vanno a far la spesa in ridottissimi bikini.

In un post precedente parlavo di abbigliamento femminile e di eccessi diventati normali, anche nella quotidianità e a seguito di ciò si sono levate discutibili voci di protesta, ma mi permetto di sostenere che una delle negatività del movimento femminista è rintracciabile proprio nell’aggressività femminile che priva l’uomo della prerogativa più intrigante che è la conquista.

Parere troppo soggettivo ? Lo verificheremo con il tramite dei commenti. r.m.
----------------------------------------------------------------------------

8 commenti:

Lucignolo ha detto...

Perchè quando scrivi dei ragazzi, giustamente scrivi che quelle poche "notizie negative" strombazzate dai mass-media non tracciano certo la realtà della maggioranza della nostra bella gioventù e quando ti trovi su quest'altro fronte, generalizzi ?!

L'apparenza non giustifica mai un giudizio, prima di qualsiasi conseguente azione basata su un'impressione avremo sicuramente verifica che "il costume" del nostro interlocutore sia corrispondente al suo profilo umano... spero ?!!

Direi che la maggioranza (poco appariscente) ostenta sfumature, chi può, o meglio chi si sente, è giusto che sia libero di mandare i messaggi che crede con il proprio abbigliamento; la presunzione di interpretare in certo modo "il messaggio inviato" non mi piace.

Ribadisco che questo modo di "leggere il costume sociale", ha un deficit derivante dall'ottica maschilista.

Negare l'umanità di chi "per scelta o necessità" opta per stabilire contatti con gli altri tramite l'ostentazione, è ingiusto, il fatto che "io usassi altro genere di gancio o arpione, per l'abbordaggio" non vuol certo dire che io sia migliore o più umano.

L'unico discorso legittimo lo trovo nell'efficacia di tale pesca, ove forse c'è tanto scarto nella rete, prima di trovare un preda di qualità; ma il concetto di "preda" lo trovo già offensivo e riduttivo e comunque è difficile stabilire chi è preda e chi è cacciatore.

Ripensando, a quanto già scritto in questo blog, mi viene un dubbio...

Ciò che disturba è forse il mutare di alcuni "ruoli", aver perso profili di presunta certezza ?

Capita anche a me di scrutare nelle scollature, e fra altre rotondità o trasparenze di chi incrocio per strada, ma non per questo ho improvvise erezioni o aumento di libito solo per questo, se mi accostassi a una di quelle donne, penserei comunque prima al contatto "umano", sottolineo, umano, "non carnale"; non mi dite che altri hanno diversi "grilli per la testa", preferisco pensare alla loro difficoltà nell'instaurare "rapporti umani", e anche se non fosse, liberi di costumi per tutti.

...Buongiorno, a tutti !

P.S.
Voglio il link della signora che posta le sue belle foto, perchè se le pubblica vorrà che qualcuno le guardi... Sono pronto ! Dalla curiosità iniziale, forse riuscirò anche stabilire un contatto umano... E MI SENTO COSì UMANO !!!

Evviva l'evoluzione del costume sociale e non.

Renata ha detto...

Por Bacos, Lucignolo! E' un post, non un commento! Ma ben venga anche perchè sei stimolante .

a)generalizzo? manco pa a capa ! dico semplicemente che l'orientamento è generalizzato.

b)ho ripetutamente affermato ciò che tu ribadisci. Mai giudicare dall'apparenza. Un oirecchino, un tatuaggio non classificano un individuo.

c)"interpretare in certo modo il messaggio "...attiene alla libertà, anche se non ti piace.

d)mai negata l'umanità a chi opta per stabilire contatti, ma mi prendo la libertà di ventilare eventuali effetti e conseguenze.

e)la definizione di preda è arbitraria. Si può voler conquistare la stima, la benevolenza, la considerazione. Conquistare nel senso che io ho dato al testo ha questa connotazione. L'uomo ha sempre amato il corteggiamento, o sbaglio ?

f) tu affermi(e ti credo) che sbirciare nelle scollature non aumenta la libido e ti allontani notevolmente dalla mia esposizione. Io temo -al contrario-un calo di interesse e una riduzione preoccupante della libido, dovuto proprio all'esibizione costante.

g)il link? La premessa è una corrispondenza privata. Quindi chiederò.

Ciao esaustivo, intrigante Lucignolo.

zahxara ha detto...

Caspita!
Che post interessante e che stimolante scambio di commenti e risposte!
Buon giorno, cara;
vedo che tu e Lucignolo avete già esaurientemente esposto il punto di vista, sull'argomento, da diverse angolazioni: c'è poco da aggiungere.
Io continuo a pensare che, libertà di esprimersi come meglio si crede e meglio ci si sente a parte e naturalmente nel rispetto per gli altri, se una donna riesce ad avere rispetto e considerazione per se stessa, corpo compreso, ha solo da guadagnarci.

zahxara ha detto...

Ps: un caro saluto e .....besitos..... para todos!

stellastale ha detto...

piccola prima premessa: renata ha giustamente preso spunto da una battuta della nostra conversazione privata per svolgere un ragionamento su un tema che evidentemente le sta a cuore. le nostre chiacchiere hanno toccato altri aspetti, per me più interessanti, come il rapporto tra libertà e solitudine

piccola seconda premessa: nel mio blog ci sono immagini di me, con i miei amici, la mia famiglia, nei miei viaggi, un piccolo pezzo del mio mondo. se a lucignolo va di vederle è liberissimo di farlo, ma forse rimarrà deluso che non sono foto da "adescamento". non le ho postate per questo. non sono adusa ad ostentare alcunchè per tutta una serie di motivi che non sto qui a spiegare

piccolo pensiero: renata quel che dici riguardo all'aggressività del femminismo ha sicuramente avuto un'influenza su quello che oggi sono i rapporti tra i due sessi. da trentenne zitella so che sono assai complicati

Renata ha detto...

ZAHXARA - Come sempre, la tua presenza attenta ed esauriente mi gratifica.E, sotto, sotto, mi sa che la pensi come me. Mil besitos Y un abrazo.
-----------------------------------
STELLASTALE . Hai risolto ! grazie per il tuo tempo e per il commento. La linea di confine tra libertà e solitudine merita un approfondimento serio. Ma c'è atmosfera di vacanza, di leggerezza e avevo voglia di allegria. E per il pensiero conclusivo, come sai, concordo. Buenas tarde.

stella ha detto...

Lucignolo hai tutti i miei dati e ti sono grata per il
tuo commento, Ho pensato alle tue parole,quando ho postato...

stella ha detto...

Grazie zah !