sabato 9 maggio 2009

10 maggio per tutte le mamme.

Libero..................... .......10 maggio 2009
Giornale di Brescia-lettere- 10/05/2009
Bresciaoggi -lettere 10/05/2009
------------------------------------------------


Mamme! flash su figure sbiadite dal tempo,che ... tornano nitide.

Ecco il volto di una mamma che tra una folla festosa trattiene lacrime di commozione,guardando la figlia laureata a pieni voti. Rivedo una donna che invoca, urlando dalla finestra "Gianni ! Gianni !" verso la vettura funebre che le porta via il figlio diciottenne compagno di mio figlio, all\'ultimo anno di ragioneria. La tonalità straziante di quella voce urla ancora nel mio cuore.

Poi, riappare lo sguardo indimenticabile di un\'altra mamma che segue il passo del marito che accompagna la loro figlia all\'altare. E poi, ancora la giovane mamma che si avvia frettolosa al reparto oncologico dell'Ospedale Civile per portare un giocattolo al suo piccolo ricoverato.

E, ancora, nel bar in Castello rivedo una mamma che asciuga il mento di quel suo figlio quasi adulto che non collega i movimenti e gli sorride e ride, finché il sorriso appare anche sulle labbra del ragazzo. Mamme, nella gioia, nel dolore, nel percorso amorevole sorrette dall\'amore più grande.

Lo so, lo so ci sono persone nate da donne, prive di senso materno che li hanno soltanto partoriti. Lo sappiamo e ce lo ricorda talvolta, anche la cronaca.

Ma io voglio ricordare invece, le mamme che hanno saputo divenire tali, senza aver generato, in virtù d'amore verso chi è indifeso e solo. Quelle che hanno adottato un figlio per non disperdere il loro immenso patrimonio d\'amore.Rivolgendo il pensiero a tutte le mamme che meritano questo nome rivedo la mia e, mentre gli occhi si appannano, le sussurro piano, qualcosa...che non le ho mai detto "Grazie, mamma." .
------------------------------------------------------------------------------

8 commenti:

Luigina ha detto...

Grazie anche a te muccina, nostra mamma adottiva,anch'io ti ho dedicato un pensierino nel mio blog e ti auguro con Gabriele una felice giornata non solo per domani

Renata ha detto...

Ciao LUIGINA!
Grazie per il pensiero e per l'affetto RICAMBIATISSIMO.

buona, serena giornata al miei coniugi preferiti. Besitos.

Lucignolo ha detto...

Ho scelto di star lontano dal ruolo della mia mamma perchè non è vero per tutti che la mamma è sempre la mamma.
Nulla di straziante o devastante, ma se ho scelto l'asino ci sarà un perchè.
Libertà alle mamme di tornare ad esser solo donne, individui, abbandonare il ruolo o viverlo asimmetricamente, però
ognuno deve portar il peso delle proprie scelte; al bando ambiguità ed apparenze.

Libertà di amare come si vuole.
Libertà di esser amati come si vuole.

E' storia di tutto il mondo e di tutte le famiglie, sono solo io che a 47 anni ho maturato potature drastiche, e vale solo per me che ho diffidenza dei ruoli e valuto solo i comportamenti.

Ciao Renata, t'ho raccontato un po' di me, tanto presto cambierai post, la festa è ormai finita, t'ho voluto lasciare il motivo del mio "non festeggiare".

Buongiorno Renatuzza ;)

Renata ha detto...

LUCIGNOLO - Ma il mio amato ciuchino non aveva sentito che il mio adottarlo virtualmente presagiva questa velata malinconia ?

T.V.B. e ti sono grata per questo accenno confidenziale Essere più donne che mamme sta diventando atteggiamento diffuso ed è di questo che la società è negativamente permeata.

Non serve e non sostituisce, ma ti ricordo che qui, nel mio volerti bene, c'è un posticino riservato e affettuoso per te.

E non influiranno intervalli più o meno frequenti. Tu bussa e io ti accoglierò sempre. gioiosamente. La tua vecchia amica renatuzza

manufatto ha detto...

Un pensiero, con un po' di ritardo..
La mia mamma è parecchio anziana e stanca, ma ancora combattiva; so di aver pensato - in alcune occasioni - che sarei voluta un giorno essere una madre diversa. So di aver sperato, in altre, di poter essere come lei. Il nostro rapporto, che ha visto molti colpi di fioretto e momenti di bonaccia, si stempera adesso in una sorta di comprensione, di sdrammatizzazione. Abitando distanti, ci vediamo poco ma, quando accade, ci regaliamo il tempo che si dà alle amiche: i ricordi ma anche le chiacchiere, i pensieri nuvolosi, mongolfiere vulnerabili che con lo spillo giusto perdono quota, il nostro scambio di ruoli nella storia - la più piccola diventa la più grande, la più grande vuole indietro il posto che sa di aver ceduto, non fosse che per un momento, per uno scatto d'orgoglio.
Oscillo fra la tenerezza e il desiderio di farla star bene, di dar leggerezza al suo spirito sempre severo.., ma le mie dita intanto hanno tamburellano - e lei lo sa. Ogni tanto ci arrabbiamo, lei mi grida: ah, un giorno capirai!, come se io fossi diventata mamma stamattina, come se non avessi avuto difficoltà... eh no, anch'io voglio il mio ruolo!

ci siamo dette le cose importanti?
avrei voluto capire ed essere capita di più, ma mentre passa il tempo scopro che mi importa di più l'affetto che possiamo darci, della comprensione.

Un augurio alle mamme e ai figli che stentano a costruire, che ci provano e lo vogliono e che non sanno, forse, di averlo già fatto.

zahxara ha detto...

Buon giorno muccina.
Proprio nel momento in cui sto vivendo un mio piccolo dolore di mamma, mi ritrovo a leggere questo tuo post........ e mi commuovo ancora.
La mia è stata una di quelle mamme "prive di senso materno, che li hanno soltanto partoriti"; io sono, prima di qualsiasi cosa e sopra ogni cosa, mamma. Ma sono anche donna!

Gracias muccina y un abrazo muy muy fuerte..........

M!KA ha detto...

Rispondo ocn le parole di una canzone di Arisa che mi piace molto, e che mi lascia spazio per sognare il domani.

"Io sono una donna
che crede all'amore che
vuole il suo uomo
soltanto per sè voglio
essere mamma perchè
la mia mamma è la cosa
più bella che c'è mi
piace il natale, domenica
al mare, poi alzarsi da
tavola verso le tre
perchè la famiglia a me
mi meraviglia, mi piglia,
vorrei farne una da me."

un abbraccio!

Renata ha detto...

MANUFATTO- Ho letto, riflettuto e ti ho sentita molto vera e vicina. Con i tuoi dubbi, le tue perplessità e tutto ciò che è riscontrabile in ognuno di noi.Colpi di fioretto e momenti di bonaccia come dici giustamente perché non esiste rapporto perfetto! Il tuo intervento mi è piaciuto davvero. Un bacione.
-----------------------------------

ZAHXARA - Ecco che si spiega la tua voglia di coccole. Io sono qui, virtuale e reale insieme,per restituirti un po' di quella tenerezza che ti è mancata. Un abrazio mui forte, para ti. SIEMPRE.
-----------------------------------
M!KA _ Ma che bella la poesia contenuta nella canzone. Copio e conservo. Un bacione.
-----------------------------------