giovedì 26 febbraio 2009

Una passeggiata, senza importanza ?

Bresciaoggi/lettere. 05 marzo 2009
-----------------------------------------------
Se viaggiassi, se almeno uscissi spesso, potrei raccontarvi un sacco di cose nuove, potrei divertirmi pregustando la gioia del porgere, invece.....la seggiolina davanti al computer e scorci dalla finestra sono le sole risorse dalle quali attingo. E so bene che non è poco, dovrò sfruttare al meglio queste possibilità.

Oggi mentre questo foglio bianco sembra sfidarmi, distolgo lo sguardo e fisso la tastiera. Rivivo il mio cauto cammino a tappe di questa bella mattinata di sole e subito le dita si muovono veloci cercando di fissare i pensieri.

E provo a raccontare. Ricevo di primo mattino un sms dalla mia gentile edicolante “Va tutto bene ? Sono un po’ in pensiero. A presto. Cristina!” Sorrido commossa e ricevo dalle buone parole di Cristina la carica che mi serviva. Toilette veloce, abbigliamento attento, capelli in ordine, bastoncino alla mano e....via ! Tappa da Cristina che abbandona la plancia di comando nel suo chiosco, esce e mi abbraccia. Due parole gioiose e mi dirigo verso la bancarella di Dante che conosce da anni le mie esigenze in materia di frutta e verdura.

Anche lui mi rimbrotta sorridendo “Perché non ha telefonato? Sa che una corsa da lei é sempre un bel correre” ammicca e io sto al gioco “Lo so, ma i vicini cominciano a malignare. E meglio che ci vediamo così, per un po’” Una risatina. Dante è un bel giovanottone biondo che si è palestrato a furia di scaricare cassette di ogni genere. Buon padre di famiglia e sempre cordialmente disponibile. Faccio la mia spesa, pago,con il solito accordo. Verso l’una mi metterà la spesa nell’ascensore e io la riceverò, senza fatica direttamente al secondo piano. E’ un tesoro e...adora le mie crostate.

In farmacia mi rifiuto di provare la pressione perché c’è ressa e non voglio distogliere il personale da incombenze più pressanti. Dal fornaio poco più avanti vengo accolta dal sorriso e dall’esclamazione “Oh! Renata Ci stavamo chiedendo se ci tradiva !”

Ultima, indispensabile tappa al Bar pasticceria dove, ormai, se manchi devi presentarti con “la giustifica”. Ci conosciamo tutti. Caffè con un cucchiaino di panna freschissima e, riprese le forze...rientro rinfrancata e contenta.

Cose normali, soste necessarie, niente di eclatante, ma nel contempo...niente di banale. Anzi: mi porto a casa i sorrisi che ho ricevuto e so che mi terranno compagnia fino a sera. r.m
.
-----------------------------------------------

15 commenti:

M!KA ha detto...

..e non c'è niente di più bello! un abbraccio grande per te.. ti aspetto sul mio, desidero tua opinione.

Aliza ha detto...

e ti sembra poco, cara muccina?? tutte queste manifestazioni d'affetto e di sincero interesse riempiono il cuore no?!!
quante volte ci diciamo che sono le piccole cose che danno la felicità??
è giustissimo come hai fatto tu:
le hai elencate e messe in evidenza.
Buon pomeriggio ciao A

Alessandra ha detto...

una passeggiata, cara Renata, che fa capire soprattutto una cosa: le persone che incontri hanno ricevuto, quotidianamente, da te MOLTO!e ricambiano, con gioia, la tua attenzione e il tuo affetto di cui sono oggetto da anni.
bellissima mattinata!!!!

Claudio Maffei ha detto...

La vita è bella in tutte le sue manifestazioni, bisogna avere solo la sensibilità di saperle cogliere.
E tu ne hai da vendere.
Grazie per la Lezione, Renata.

Renata ha detto...

Ciao a tutti ! affettuosamente e comncio con ringraziare M!KA, che saprà già della mia visita al suo blog dove ha postato un'accorara riflessione che condivido in toto.
------------------------------
E poi ringrazio ALIZA che mi ha capita fino in fondo.
-------------------------------
Per ALESSANDRA per confermare un sano principio che mia mamma mi ripeteva sempre "Mettiti in credito e...non pensarci più " e ancora" Dai quello che puoi e mettilo sotto la voce "a perdere" e continua la tua strada. Forse altri faranno così con te." E ...la mamma è la mamma!
--------------------------------
Salve Claudio! Credo sia davvero importante guardare, cercando di vedere!Sono contenta di non avervi annoiato. Hai ragione.Grazie.
--------------------------------

Romano ha detto...

Bel post!

p.s.: grazie per essere passata dal mio blog; ultimamente ho così poco tempo... spero di rimettermi a scrivere al più presto.

Saluti

zahxara ha detto...

Ciao muccina.
Puoi aggiungere alla tua scorta anche i miei sorrisi e il cestino pieno di coccole e besitos?
Da sotto questo cielo, così fumoso e così diverso da quello limpido delle terre del sud, ti lascio la mia buona notte.............

Lucignolo ha detto...

Olà Renatuzza mia, detta muccina ;)

Dopo aver scorto l'umanità di un luogo fatto dalle persone, ti invito alla prossima uscita a portare anche i miei saluti, a Cristina, Dante e famiglia, al fornaio no (mi fa troppo commerciante la sua battuta), alla pasticceria rimasta anonima ?!

Sai ci sarà un motivo se hai citato due soli nomi, forse ha senso pensare ad un "feeling" diverso, fra persone e luoghi con persone.

Comunque un sottile filo di pensiero, a raggiunger Cristina e Dante, tramite tuo, portalo loro, che sono entrati una mattina anche fra noi.

Insomma, serena giornata, a Te, e al mondo che ti circonda, bloggers inclusi naturalmente !

Buongi Buongi

Renata ha detto...

ROMANO, TI LEGGO CON PIACERE E SONO LIETA DI SENTIRTI. bUEN DIA CARO AMICO.
-----------------------------------
ZAHARA - Se a Roma il cielo non è terso, spero che il fascino di questa città sia rimasto prevalente. Mil besitos mi queridissima.

Renata ha detto...

LUCIGNOLO, che bello il tuo affettuoso approccio! Ti sto sorridendo, sai ?
Fai sempre centro e devo dirti che della fornaia non so nemmeno il nome. Però "sento" sincerità nelle sue parole. Gestisce un negozio molto frequentato e la sua attenzione è assorbita totalmente dal lavoro, quindi ho molto apprezzato la sua accoglienza gentile.Il Bar Pasticceria "Brescia due" è una fonte inesauribile di sensazioni. Ma oggi devo aggiungere la gioia per le tue parole spontaneamente effettuose. Però hai ragione, Cristina e Dante...sono speciali nella realtà e nel mio cuore. Copierò per loro il post e il tuo commento. A te,grazie muccina

Paola ha detto...

Cara Renata , quando una persona è come te , sensibile e attenta osservatrice delle problematiche sociali , e se ne prende cura , non può che avere un ritorno anche con quelle che ad una persona superficiale possono sembrare piccole cose : un sorriso , una parola gentile , una piccola attenzione. Ti hanno fatto iniziare bene la giornata , ti sembra poco? Ci sono ancora tante persone , di poche parole , che esprimono affetto e stima con i piccoli gesti quotidiani .
Un abbraccio
Paola

Renata ha detto...

Cara Paola, mi fa molto piacere la tua visita che ho ricambiato ritrovandomi però davanti a testi in inglese che non so decifrare.

Come nelle favole "C'era una volta....una bella ignorante !" e adesso c' è soltanto "un'ignorante". Non conosco l'inglese. Ma tornerò a trovarti con calma. intanto grazie

solopoesie ha detto...

RENATA Nel mio blog .
ho un invito x te!!
se vieni mi fai sapere
GRAZIE.LINA

Renata ha detto...

Benvenuta LINA ! Sono passata da te ho fatto un tuffo gradevolissimo in un mare d'affetto che circonda la tua isola dove c'è tanta poesia.
Ti abbraccio forte ! Bacissimi.

alianorah ha detto...

Mi sembra una bellissima mattinata!rhou