mercoledì 14 febbraio 2018

su IL GIORNALE del 14 febbraio 2018

-----------------------
Inaspettatamente, mi sono ritrovata a contatto con l'amore, quell'amore incontenibile, che coinvolge i sensi e li coinvolge tutti. Nell’ affollato Bar Pasticceria una giovane coppia sosta, mani nelle mani e occhi negli occhi, palesemente estranea a ciò che li circonda. E l'amore lo leggo negli sguardi di lui rivolti alla sua ragazza che ricambia con pari intensità. Un amore che si rivela – attraverso frasi sussurrate - ancora tormentato e incredulo, in qualche modo timoroso, con qualche ombra, ancora alta nel cielo. Ma è un amore da vivere che va aiutato a crescere, un amore che non è di tutti e non è per tutti. Un amore così è pronto a superare gli ostacoli ed ha in sé la forza di trionfare. Arriva fino a me questo amore così evidente, e mi riporta alla mente le parole suadenti di Jacques  Prevert che così lo esalta :

Questo amore, così violento, così fragile, così tenero, così disperato. Questo amore, bello come il giorno, cattivo come il tempo quando il tempo è cattivo. Questo amore così vero,questo amore così bello, così felice, così gioioso, così irruente. Tremante di paura come un bambino quando è buio, così sicuro di sé, come un uomo tranquillo nel cuore della notte“ 

Mi sfiora soltanto e pure mi coinvolge con la sua irruenza e mi riporta indietro nel tempo. Molto indietro, ma non abbastanza da far sbiadire il ricordo che si riaffaccia con una dolcezza intatta. Ah l’amore ! Auguri ragazzi,  una vecchia amica  piano sussurra, dolcemente, ma fermamente : “Quale che sia il prezzo eventualmente richiesto dall’Amore, pagatelo senza rimpianti. Ne vale sempre la pena. Renata Mucci - Brescia




Nessun commento: