domenica 3 gennaio 2010

Ma che bel mestiere, fare il Consigliere !

--------------------------------------------------
Apprendo da un noto quotidiano che in Piemonte: i consiglieri hanno deciso di andarsene a casa con 85mila euro in sacoccia . Che in Puglia i consiglieri intascheranno 80mila euro lasciando il terzo posto alla Lombardia con 68mila euro. I più morigerati sono quelli di Veneto, Emilia Romagna e Calabria, che prendono “solo” 20mila euro. Precisa inoltre, il noto giornalista che "nell’"azienda Consiglio regionale chi decide se concedere il premio non è chi lo paga, ma chi lo riceve...

Procedura davvero indecente E io, cittadina italiana riferendomi a persone che non si vergognano ad attribuirsi dopo soli cinque anni importi superiori a quelli che - solo eccezionalmente -vengono percepiti dai lavoratori italiani dopo 35 anni di lavoro urlo a gran voce il mio personale disgusto e quello degli italiani tutti.

Le ingiustizie sfrontate, palesi, indifferenti alle necessità dei più, provocano reazioni estreme. Lo sappiano i Consiglieri, i Parlamentari e tutti coloro che voglio trarre dalle loro funzioni politiche e sociali compensi offensivi del comune senso del pudore! Serpeggia, intorno a noi un preoccupante disagio, una tracimante insofferenza. che...fa paura. E io, personalmente ho paura di qualsiasi eventuale manifestazione di legittima insorgenza popolare.
-------------------------------------------------------------
-----------------------------------------------------------------

5 commenti:

Manolita ha detto...

Bravissima muccina!!!!
Grazie per l'urlo di indignazione e disgusto! Dovremmo "alzarci" tutti per far sentire la nostra protesta..........

Ps: si sono ................. anche se taccio! Besitosssssssssssss

Jasna ha detto...

Concordo e sottoscrivo... fai una ricerca di quanto hanno portato a casa i dirigenti FS che si sono dimessi negli anni scorsi.... a me si sono accapponate le budella oltre 2.500.000 milioni di € per farli andar via senza discutere ...con l'azienda in crisi... capito che buone uscite?

riri ha detto...

Cara muccina sono disgustata quanto te, ma non demordo, penso che tu debba stare serena, in quanto il nostro amatissimo popolo italiano non fa più sommosse dai tempi di Masaniello...
serpeggia il malumore della gente comune, che comunque ha votato questo governo, che non si discosta dagli altri per quanto riguarda l'attaccamento al vile denaro..che piove su di loro, un'offesa, come tu affermi, insieme a Jasna (che abbraccio)....
si blatera tanto, a destra ed a manca, ma i fatti..dove sono, chi si ribella a chi?
Un abbraccio stritolante.

Renata ha detto...

MANOLITA -
Hai rotto il silenzio, finalmente e io voglio sperare che sia un buon segno. Incrocio le dita.
-----------------------------------
IASNA - Sono le ingiustizie palesi, quelle senza vergogna, che fanno imbufalire. Sapevo che avresti condiviso.
-----------------------------------
RIRI- Nienete di nuovo, sotto il sole. La diversità sta nellla derisione. "Faccio quello che voglio e te lo dico" E noi dobbiamo subire- E' amara, dai!

manufatto ha detto...

Hai ragione Renata, e bisognerebbe ALZARSI IN PIEDI più spesso.
Non ho alcuna fiducia in questo governo, e francamente mi meraviglierebbe si verificassero comportamenti diversi, ma so che quello che capita oggi ha comunque radici nel nostro ieri: la vergogna è pensare a come sia capovolto l'unico vero concetto di giustizia.. chi ci governa non doverebbe, la posizione e la responsabilità, essere migliore di noi? in 'quei' luoghi, non dovrebbero andare i migliori?
pazzesco come capiti il contrario.
Buonuscite per FS, Alitalia, chi più ne ha più ne metta. E operai e impiegati davanti ai cancelli delle aziende chiuse, a festeggiare tutt'altra uscita..
Si scivola facilmente nel pietismo e nel banallizzare, e mi fermo prima semplicemente condividendo con te, e mandandoti un abbraccio

manuela